È online “Chitarra Acustica” n. 07/2016

0
35

È online il numero 07/2016 di Chitarra Acustica, di cui potete leggere l’editoriale di presentazione e che potete sfogliare, scaricare o richiedere nella sua versione cartacea su chitarra-acustica.net o nei migliori negozi di strumenti musicali.

Un’estate un po’ così…

CA-07_2016Un’estate un  po’ così… che ha fatto molta fatica a cominciare, ma sembra intenzionata a recuperare, e con gli interessi.
Un’estate un po’ così… in cui la Brexit riempie le pagine dei giornali, e noi riempiamo il nostro con le storie e la musica di tanti artisti britannici e di origine britannica. Con un Clive Carroll strepitoso in copertina, sempre più riconosciuto come il naturale erede di John Renbourn. Ma anche con le Acoustic Night di Beppe Gambetta che quest’anno ha ospitato una certezza, Tony McManus, e due novità davvero notevoli: Séamus Egan e Winifred Horan. Andrea Carpi li ha incontrati tutti e ne è uscita una chiacchierata molto interessante.
Un’estate un po’ così… in cui Daniele Ronda invita le signore ‘a un giro in giostra’ e se la ride, mentre Corrado Rustici pubblica uno dei suoi rarissimi dischi come solista con un titolo in sanscrito e ci parla di musica ‘transmoderna’.
Un’estate un po’ così… in cui, orfani del Meeting di Sarzana così come eravamo abituati a viverlo da parecchi anni, e in attesa di vedere e apprezzare la validità della nuova formula, ‘toccherà’ consolarci con la ‘solita’ raffica di concerti estivi. Con un Paese a 6 Corde in pieno svolgimento e che ci farà compagnia fino a settembre, da Ferentino a Fiuggi, da Franciacorta (sia pure in versione concentrata) a Madame Guitar approderemo poi in ottobre a Cremona al nuovo Acoustic Guitar Village. Vedremo…
Un’estate un po’ così… a cui però non poteva mancare un tormentone. Per una volta non musicale, ma di legno e di corde: le chitarre effedot. Datevi un’occhiata intorno, ci sono tre loschi figuri (Reno Brandoni, Gavino Loche e Nazzareno Zacconi) che stanno percorrendo l’Italia in lungo e in largo, con una macchina carica di chitarre, per una serie di presentazioni degli strumenti nei vari negozi convenzionati. Anche se delle effedot non ve ne può fregare di meno, un salto fatecelo… ne vale comunque la pena.

Mario Giovannini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui