Chitarre acustiche Effedot A1-CP-23M-EQ e A2-CP-28G-EQ

0
481
effedot

(di Mario Giovannini) – L’evoluzione della specie! Terminata la presentazione della serie 1 delle chitarre Effedot che, per altro, ha avuto un eccellente riscontro di mercato – leggi anche bruciate via alla velocità della luce – passiamo subito ai nuovi modelli che saranno disponibili in rete vendita già da questo mese.

A-1-CP-23M-EQ

Partiamo dal modello A-1, forse quello che ha avuto il miglior riscontro di gradimento. L’upgrade dello strumento, che per il resto mantiene intatte tutte le caratteristiche costruttive di base, mantiene lo shape Auditorium, ma con spalla mancante e amplificazione on board Fishman Sonitone. Legni masselli neanche a parlarne, per cui mettiamoci l’anima in pace.
La tavola armonica è in abete, fasce e fondo in mogano, il tutto unito con un bel binding nero con filetto BWB con finitura satinata. Il motivo viene ripreso dall’ornamento della buca, in modo semplice, essenziale ed elegante. Il ponte, in palissandro, ha un bel design originale ed è in match con la tastiera, che riporta i dot segnatasti canonici, oltre a quelli presenti sul bordo del manico. L’intonazione e il volume rimangono inalterati lungo tutta la tastiera. La paletta, sempre ricoperta in palissandro, ha un riporto a sbalzo in mogano su cui svetta orgoglioso il logo effepuntato. Le meccaniche, sempre di produzione orientale, sono dorate con palettina in (simil) ebano e, oltre a svolgere il loro compito alla perfezione, completano un impatto visivo gradevole e d’effetto. La costruzione, in ogni dettaglio, è ineccepibile. Ficcando il naso nella buca (da cui si accede alla regolazione del truss rod) non si nota nulla di strano: incastri netti e puliti e niente colla in eccesso. Lo strumento è leggero e ben bilanciato, anche se con una leggera ‘pendenza’ verso la paletta, che è comunque un peccato veniale.

A un occhio mooolto attento comunque non sfuggiranno alcune piccole differenze con la prima serie. Il manico è leggermente più sottile, per venire incontro anche alle esigenze di mani non ‘enormi’ e più avvezze alle zone alte della tastiera, mentre il diametro della buca è stato aumentato di qualche millimetro in modo da facilitare l’installazione di eventuali PU magnetici.

Alla prova pratica lo strumento si dimostra assolutamente in linea con le caratteristiche già riscontrate nella prima serie: proiezione, dinamica e volume sono assolutamente pazzeschi, con una definizione su tutta la gamma davvero perfetta. La chitarra è quella, non c’è molto da aggiungere se non la comodità di accesso ai registri più alti. Il Sonitone fa il suo ‘sporco’ lavoro al meglio. Non è un sistema esoterico di ultima generazione ma, se ben installato come in questo caso, è in grado di restituire sonorità credibili e funzionali.

A-2-CP-28G-EQ

Assolutamente identica alla A-1-CP – quindi eviteremo di copiaincollare la stessa descrizione – la A-2 ha però finitura lucida e fasce e fondo in palissandro indiano. Per il resto le caratteristiche costruttive sono assolutamente identiche, come pure la qualità di realizzazione.

Quindi passiamo direttamente alla prova pratica. E qualche differenza c’è, in effetti. Pur mantenendo volume, dinamica e proiezione a un livello molto alto – alla faccia della verniciatura più spessa – la pasta sonora è più articolata e corposa. Si dice sempre che fasce e fondo influenzano poco o nulla il suono finale, citando il famoso esperimento della chitarra di Torres realizzata con la cassa in cartone. Ma in questo caso, con la possibilità di un confronto diretto A/B tra i due strumenti, è impossibile non notarne le peculiarità. I cantini suono più rotondi, i bassi più avvolgenti e in generale il tono più caldo. Tutto questo, ovviamente, filtrato dal gusto personale di chi scrive. Per chi ama altri generi il suono più crudo della A-1 sarà probabilmente molto migliore e preferibile sotto molti aspetti.

Comunque la differenza c’è e si sente, e vale la pena provarle entrambe prima di prendere una decisione, visto che la differenza di prezzo non è così significativa. L’amplificazione on board, in questo caso un Isys, è di qualità superiore e si sente subito. Peccato il controllo installato sulla fascia superiore, che proprio non riesco a digerire… molto meglio i controlli del Sonitone all’interno della buca.

Conclusioni
L’evoluzione della specie viaggia sicura in direzione ‘palco’, con due strumenti decisamente plug’n’play, ben costruiti e che suonano alla grande. Non bisogna dimenticare che si collocano in una fascia di prezzo assolutamente entry level e per le caratteristiche che hanno, senza voler fare i conti in tasca a nessuno, a quei prezzi viene proprio voglia di infischiarsene della crisi.

Gli accessori
Dulcis in fundo e visto che siamo in zona ‘regali di Natale’, spendiamo due parole anche sui primi accessori Effedot presentati sul mercato.

L’FT-200 è un accordatore a clip da paletta cromatico, un piccolo gioiellino: dimensioni molto ridotte, finitura satinata, display luminoso e a tre colori. Il giusto compromesso tra visibilità e comodità di utilizzo. Ottima la clip, con presa sicura, e assolutamente precisa la rilevazione della nota. Il tutto a 12,90 euro. Per completare il pacchetto regalo si possono poi aggiungere l’avvolgicorde, robusto, solido, con una buona presa per la mano e la tacca tira chiodini, a 1,90 euro, e il panno in microfibra a 5,50 euro.

E buon Natale!

Mario Giovannini
mario.giovannini@chitarra-acustica.net

Scheda tecnica Effedot A-1-CP-23M-EQ

Tipo: chitarra acustica OM
Costruzione: Cina
Importatore: Aramini Strumenti Musicali Srl – Via XXV aprile, 36 – Cadriano di Granarolo (BO)
info@aramini.net
www.aramini.net
Top: abete
Catene: abete
Fasce e fondo: mogano
Manico: mogano
Tastiera: palissandro
Ponte: palissandro
Binding: BWB
Nut: 46 mm
Scala: 648 mm
Meccaniche: dorate con palettina nera
Prezzo: € 249

Scheda tecnica Effedot A-2-CP-28G-EQ

Tipo: chitarra acustica OM
Costruzione: Cina
Importatore: Aramini Strumenti Musicali Srl – Via XXV aprile, 36 – Cadriano di Granarolo (BO)
info@aramini.net
www.aramini.net
Prezzo: € 299
Top: abete
Catene: abete
Fasce e fondo: palissandro
Manico: mogano
Tastiera: palissandro
Ponte: palissandro
Binding: BWB
Nut: 46 mm
Scala: 648 mm
Meccaniche: dorate con palettina nera

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui