TransAcoustic Natural

0
148

(di Marco Alderotti) Presentata pochi mesi fa in occasione del suo debutto ufficiale al NAMM di Los Angeles, la Yamaha CG-TA è una chitarra classica elettrificata, che fa parte dell’acclamata serie TransAcoustic. Lo strumento, costruito in Cina utilizzando materie prime di ottima qualità, mostra una costruzione perfetta e per certi versi quasi maniacale.

Il top è in abete massello, dalle venature compatte e longilinee, mentre fasce e fondo sono in ovangkol, legno spesso utilizzato nelle produzioni asiatiche, con caratteristiche sonore ed estetiche simili al koa. La chitarra ha una scala di 650 mm e una finitura naturale lucida. Il manico, dalle generose dimensioni e con un nut di 52 mm, è realizzato in nato con finitura leggermente satinata, scorrevole e confortevole nell’uso, nonostante le misure da classica a tutti gli effetti. Sia tastiera che ponte sono in palissandro con una colorazione molto scura, similare all’ebano.

I 18 tasti, di piccole dimensioni, sono installati e rifiniti molto bene, con una lucidatura migliorabile per i miei gusti ma tutto sommato più che accettabile, considerando il reale prezzo di vendita della chitarra; nut e traversino sono realizzati come di consueto in Tusq bianco. Sul bordo sono presenti due minidot al V e VII tasto, che sicuramente aiutano a tenere sotto controllo gli spostamenti sulla tastiera, mentre sul corpo dello strumento è presente un bellissimo binding realizzato in sapele misto a filetti neri, ben realizzato e gradevole al colpo d’occhio. La paletta, dal disegno classico ed elegante, monta delle semplici meccaniche in finitura dorata, con palettine in similmadreperla dal buon funzionamento e tenuta dell’accordatura. La rosetta attorno alla buca ha un classico disegno floreale, in linea con l’estetica generale della chitarra. Di serie non viene fornita la custodia.

Come anticipato, la neonata di casa Yamaha è elettrificata con il sistema proprietario System 70 TransAcoustic, preamp più piezo SRT (Studio Response Technology), già testato nel numero di gennaio 2018 sulla Yamaha acustica LL-TA, versione jumbo della serie TransAcoustic. Un progetto a parer mio rivoluzionario e coinvolgente, che sicuramente invoglia molti di noi, compreso il sottoscritto, a suonare più a lungo e con molta creatività.

In versione unplugged la chitarra sprigiona da subito un bel suono caldo, ricco e avvolgente, con volume e dinamica ottimi, considerando i pochi giorni di vita. Sottolineo l’ottima regolazione di fabbrica, con action e manico comodissimi nell’uso: benché personalmente non sia un chitarrista classico, provo un gran piacere a suonare questo strumento così ben fatto e con un timbro già maturo e ben impostato, vivo e performante.

Con la serie TransAcoustic, Yamaha ha creato un sistema di amplificazione per certi versi rivoluzionario, dando la possibilità di usare effetti, quali riverbero e chorus, anche a chitarra spenta. Il sistema è gestito da un attuatore posto internamente alla cassa che, grazie alle vibrazioni delle corde, crea questi due effetti molto realistici e soddisfacenti nella resa. Sulla spalla superiore sono presenti tre potenziometri: volume generale, livello del riverbero e livello del chorus. Il pot del volume, premendolo, dà la possibilità di usare gli effetti comodamente in camera da letto o sul divano di casa, senza però collegarsi a nessuna fonte esterna e questo, vi garantisco, rappresenta un divertimento assicurato. Per quanto riguarda il riverbero, possiamo scegliere tra due modalità, Room e Hall, entrambe soddisfacenti nella resa, con la seconda vincente come risultato sonoro. Amplificata, la chitarra non ci fa gridare al miracolo, ma vi assicuro che il suono c’è, con dinamica più che soddisfacente e simile allo strumento unplugged.

Consigliata principalmente a chi inizia a studiare seriamente la chitarra classica, ma appetibile anche per tutti coloro che desiderano avere una nylon dalle ottime caratteristiche, senza spendere una fortuna. Da provare.

marcoalderotti1966@gmail.com

Scheda tecnica

Yamaha CG-TA TransAcoustic Natural

Tipo: chitarra classica elettrificata

Produttore: www.yamaha.com

Costruzione: Cina

Tavola: abete Engelmann massello

Fasce e fondo: ovangkol

Manico: nato

Tastiera e ponte: palissandro

Nut e traversino: Tusq bianco

Finitura: lucida

Elettronica: System 70 TransAcoustic + SRT piezo (Reverb/Chorus)

Meccaniche: dorate con palettine in similmadreperla

Prezzo: € 589 (IVA inclusa)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui