Trasduttori e preamplificatori VIP – Intervista a Carlos Juan

0
171

(di Dario Fornara) – Da Eric Clapton a Pat Metheny, da Carlos Santana a David Knopfler, Paulo Bellinati, Gary Moore, Vicente Amigo, George Benson, Larry Coryell, Marcel Dadi, Bryan Adams, John Fogerty e tanti altri ancora… la lista delle sue referenze riportata sul suo sito web carlosjuan.eu è veramente qualcosa di impressionante. Carlos Juan, nel suo laboratorio a Stoccarda in Germania, realizza alcuni tra i migliori sistemi di amplificazione per chitarra acustica: potevamo non intervistarlo?

Juan-CarlosCiao Carlos, io e te ci conosciamo da un po’ di tempo ormai, ma è un vero piacere per me scambiare quattro chiacchiere da condividere con i lettori di Chitarra Acustica!
Il piacere è mio!

Vorrei chiederti di parlarci di te, delle tue origini e di come ti sei avvicinato al mondo della chitarra.
Ho iniziato a suonare la chitarra all’età di dieci anni, mentre ho aperto il mio primo amplificatore quando ne avevo quattordici. La mia attività come musicista professionista è partita all’età di vent’anni, suonando in giro per il mondo fino in Australia, sulle navi da crociera… un inizio simile a quello di molti musicisti. Il resto l’ho appreso on the road, lavorando sulla mia Fender Stratocaster, sulla mia Gibson ES-355 e su tanti altri modelli che mi sono passati tra le mani, imparando a conoscere amplificatori e circuiti elettronici. New York è la città dove posso dire di aver iniziato a suonare la chitarra classica, per il resto ho imparato in giro per il mondo.

Come e quando è nato invece il tuo interesse per la liuteria, per la costruzione di strumenti e di apparecchiature elettroniche?
Ho iniziato a lavorare sui sistemi di amplificazione per chitarra acustica alla fine degli anni ’90, perché non ero soddisfatto di ciò che offriva il mercato; nessuna delle soluzioni standard forniva il livello qualitativo che stavo cercando, specialmente per l’amplificazione di chitarre con corde in nylon. Per questo ho iniziato a testare vari tipi di componenti, parti elettroniche, modificandole, combinandole in vari modi, scoprendo ben presto quale sistema di amplificazione sarebbe stato risolutivo. Penso che questo sia il metodo migliore per creare qualsiasi cosa di nuovo: se vuoi costruire una macchina nuova, devi andare a vedere prima cosa offre il mercato per poi cercare di costruirne una ancora migliore. Il mio pickup VIP è stato il primo modello al mondo di preamplificatore con due controlli (gain e middle) all’interno dell’endpin jack.

Juan Carlos & Eric Clapton
Carlos Juan & Eric Clapton

La lista delle attestazioni di stima che hai ricevuto da artisti importanti è veramente qualcosa di impressionante: credo sia per te motivo di grande soddisfazione! Come sei arrivato a questi artisti e c’è qualcuno di loro che ha contribuito attivamente allo sviluppo dei tuoi prodotti?
È stata molto dura. All’inizio cerchi di farti strada nel modo più diretto, andando di persona alla porta di questi grandi chitarristi; bussi da Eric Clapton e dici: «Ciao sono Carlos Juan e produco i migliori pickup in circolazione!» E ti senti rispondere: «Mi spiace amico ma la porta è chiusa.» Allora riprovi e riprovi ancora… ed è sempre chiusa: trovi solo guardie del corpo, molte guardie del corpo! [risate] Oggi sarebbe ancora più difficile riuscire a contattare questi artisti e la soluzione migliore rimane quella di cercare di sfruttare al meglio le occasioni quando ti si presentano. Mi chiedevi se qualcuno in particolare… no, ho degli ingegneri che lavorano con me su certi circuiti; fanno dei circuiti stampati, ma nessuno di loro può veramente creare un pickup, perché quello è il mio lavoro.

Juan Carlos & George Benson
Carlos Juan & George Benson

Qualche aneddoto particolare legato a qualcuno di questi artisti?
Aneddoti? Ma tanti… i primi che mi vengono in mente: ero a bordo della limousine nera di George Benson in direzione del main stage del Jazz Open di Stoccarda; seduti accanto a me c’erano il mio amico liutaio Cabell J. Fearn, George e suo figlio. Visto che gli organizzatori del festival non mi vedevano di buon occhio, ho chiesto a George: «Ehi, potresti farmi portare i tuoi abiti di scena nel backstage? Così potrei sembrare un tuo roadie e la produzione mi farà entrare senza farmi pagare il biglietto!» George iniziò a ridere senza fermarsi! In realtà gli organizzatori mi scoprirono e mi dissero che l’anno successivo, se avessi voluto ancora vedere il concerto, mi sarei dovuto comprare un biglietto come tutti gli altri…
Un altro aneddoto riguarda Chris Martin ed Eric Clapton. La cosa risale probabilmente al 2009, quando mi rivolsi a Chris durante la Musikmesse di Francoforte e gli dissi che avremmo dovuto far autografare la confezione del mio pickup direttamente ad Eric, che usa i miei prodotti dal 2004; Chris rispose che se avesse fatto questo, Dick Boak, il responsabile Martin per le pubbliche relazioni e i rapporti con gli artisti, gli avrebbe tagliato personalmente la testa! Dissi allora a Chris che il boss era lui e lui mi rispose: «Sì, appunto, io sono ‘soltanto’ il boss!»
Ma nel mio lavoro mi capitano cose anche assolutamente più semplici e banali, come quando Roger Hodgson dei Supertramp è venuto a trovarmi con la sua Guild 12 corde e mi ha detto di aver fame; io gli ho risposto: «Roger, non ho niente da mangiare!» Allora lui se n’è andato a comprare dei sandwich, poi è tornato in laboratorio e ha passato tutto il tempo a mangiare panini mentre io lavoravo sulla sua chitarra. In seguito Roger ha scritto una dedica sulla mia Martin 12 corde: «Thank you Carlos for ‘giving a little bit’».

Juan-Carlos-AmplificatoriVorresti illustrarci la tua produzione attuale? Nel tuo sito ho visto sistemi di amplificazione, preamplificatori, amplificatori e vari prodotti custom…
Abbiamo i sensori CS Sensors, che vengono montati direttamente vicino al ponte; sono utilizzati da tutti i più grandi chitarristi spagnoli e sono probabilmente i migliori sensori a contatto in circolazione, per qualsiasi strumento acustico. Poi abbiamo il pickup VIP, i pickup High-End, potete trovare tutti i miei prodotti con le caratteristiche direttamente sul mio sito. Io oggi non costruisco preamplificatori e amplificatori standard, ma prodotti custom, combinando principalmente pickup con microfoni e sensori. Realizzo con il mio marchio anche elettroniche custom, piccoli equalizzatori, ma di base realizzo prodotti custom e combinazioni di miei prodotti per grandi nomi, come il modello realizzato per Vicente Amigo: trovare la migliore combinazione per questo grande artista flamenco è stata una grande sfida, oltre che una vera rivoluzione ed evoluzione nell’ambito della progettazione dei miei sistemi. Ho avuto anche un contatto con Paco de Lucía, che si è mostrato molto interessato ai miei pickup, ma che sfortunatamente è scomparso poco prima dell’appuntamento che ci eravamo fissati. Anche il leggendario chitarrista Tomatito usa i miei sistemi con grande soddisfazione.

premplificatori-Juan-CarlosCosa rende speciale un sistema di amplificazione ‘Carlos’?
I VIP sono ottimi e sono anche i più venduti, hanno un eccellente rapporto qualità/prezzo. Sono utilizzati da John Fogerty, Carlos Santana, Mark Knoplfer, David Knopfler, Larry Coryell… Sono come una Porsche, veloci, asciutti e immediati come un proiettile. Poi abbiamo gli High-End, usati da Pat Metheny, Eric Clapton, Roger Hodgson, George Benson, Vicente Amigo… Questo tipo di pickup è come un’automobile esclusiva e confortevole, elegante. Il timbro di questi sistemi è come un ampli a valvole, malleabile, molto dinamico, superiore perfino alla somma di due microfoni, perché due microfoni non trasmettono la gamma di suoni prodotta dalla combinazione dei miei pickup: la vibrazione del legno e il tocco del chitarrista. Costruisco questo pickup con l’ausilio del microscopio, saldando le microparti del circuito, un lavoro davvero molto delicato che necessita di un giorno intero per ogni sistema.

Stai lavorando a qualche nuovo progetto attualmente?
Sto lavorando a un nuovo importante progetto, insieme a un artista molto speciale per me: Al Di Meola. Ho impiegato diversi anni per convincerlo che il suono della sua chitarra acustica amplificata poteva essere migliorato, e adesso lui non vede l’ora di suonare e testare il suo prodotto finito. L’amplificazione consisterà in tre pickup: uno MIDI, un sensore CS e un High-End. Due di questi sistemi saranno allogati all’interno di uno slot, una costruzione che io descrivo come ‘sandwich’. Ora, ditemi, quale liutaio ha mai posto due sistemi all’interno di una sola selletta? Sono veramente orgoglioso di questo. Quando Al era già un grande nome internazionale, io non avevo ancora vent’anni: è un’operazione che mi entusiasma.

Juan Carlos & Al Di Meola
Carlos Juan & Al Di Meola

A parte la chitarra, a parte il tuo lavoro… quali sono le altre tue passioni?
Vino rosso, sigari, immersioni subacquee e navigazione a vela.

Vuoi dire qualcosa ai lettori di Chitarra Acustica?
Sì, vorrei dire: non comprate un sistema di amplificazione prima di aver provato un sistema Carlos! [risate] Se andate in qualsiasi negozio, in Italia o a New York, non vi diranno quale sistema è il migliore per la vostra chitarra; cercheranno probabilmente di vendervi qualcosa di costoso e, con ogni probabilità, non adatto al vostro sound. Per questo dovete provare prima i miei pickup!

Spero di vederti presto nel nostro paese!
Grazie mille, Dario.

Dario Fornara
(traduzione di Marco Di Maggio)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui