È online “Chitarra Acustica” n. 04/2020

0
1707

Numero Speciale Gratuito – Consultabile e scaricabile dalle piattaforme digitali:

WEB: https://fingerpicking.net/digital

o attraverso le APP fingerpicking.net – Digital Edizioni

Io suono dunque sono

(di Andrea Carpi) – Vorrei iniziare citando un’osservazione che Giovanni Pelosi, che è anche un medico, ha postato su Facebook un paio di settimane fa: «Scusate, ma devo dirlo. “Andrà tutto bene” è orribile. Mi sembra un insulto alle vittime e alle loro famiglie. Una manifestazione di illimitato egoismo di chi spera di farcela: non potrà andare ‘tutto’ bene, non più, dopo la prima vittima. Suggerirei di metterla in un altro modo: “Finirà!”» Qualcuno poi nei commenti ha suggerito “Passerà”, altri di aggiungere un ‘presto’, perché «‘finirà’ da solo può apparire apocalittico». D’accordo: «Finirà presto!»

Questo per dire che purtroppo, al di là di ogni retorica, quando questa tragedia veramente finirà, non dovremo dimenticare in primo luogo chi non ce l’avrà fatta – tra cui dobbiamo contare negli ultimi giorni vittime illustri a noi vicine, come i venerandi maestri Bucky Pizzarelli e John Prine – e poi i parenti delle vittime e tutti coloro che sono rimasti in prima linea per contrastare l’emergenza sanitaria, o per garantire servizi essenziali per la collettività. Lasciando agli altri il compito, comunque utile per tutti, di restare a casa. Senza dimenticare le ricadute economiche e sociali che tutto questo comporterà.

Che la faccenda fosse seria si è cominciato ad avvertire relativamente presto. Anche noi di Chitarra Acustica, durante la lavorazione degli ultimi due numeri, abbiamo notato una maggiore difficoltà a raccogliere idee e materiali per completare la rivista. Evidentemente in ragione di un crescente clima di preoccupazione, fino ad arrivare alle prime manifestazioni dal vivo annullate, ai primi concerti rinviati e in generale alle minori occasioni di incontro. Così, subito dopo la chiusura del numero di marzo, ho mandato un’email ai collaboratori abituali e a quelli saltuari, ai fiancheggiatori e ai collaboratori storici che la vita ha portato verso altri impegni, per cercare di motivarli a una partecipazione più attiva.

Le prime risposte hanno cominciato ad arrivare. Ma la mossa decisiva si deve a Reno Brandoni, nella sua veste di editore, che ha lanciato l’idea di un numero speciale di aprile, in cui raccogliere i liberi contributi di un largo numero di amici chitarristi, collaboratori e addetti ai lavori, per testimoniare la vicinanza, la coesione e la passione della nostra comunità in questo momento di difficoltà. Un numero da distribuire gratuitamente su tutte le piattaforme digitali e – nel caso si riesca a mandarlo in stampa, cosa non certa in questo frangente – da consegnare agli abbonati e agli addetti ai lavori.

È partita così una seconda email, verso un indirizzario più folto, e la risposta è stata immediata e copiosissima. Tanto da permetterci di realizzare tutto un numero monografico, frutto degli interventi di quarantotto ‘grandi amici’, più quelli di noi tre ‘interni’, Reno, Mario ed io. Un numero da leggere tutto di un fiato, commovente, scritto con i cuori in mano. In questo momento epocale, seppure nella nostra ‘nicchia della nicchia della nicchia’, come direbbe Stefan Grossman, un numero per noi epocale.

Andrea Carpi

Numero Speciale Gratuito – Consultabile e scaricabile dalle piattaforme digitali:

WEB: https://fingerpicking.net/digital

o attraverso le APP fingerpicking.net – Digital Edizioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui