AGM 2015 – La scuola di liuteria di Pieve di Cento

0
138

(di Gavino Loche) – Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, ultima frontiera! Eccovi i viaggi dell’astronave Chitarra Acustica, durante la sua missione diretta all’esplorazione di strani mondi, alla scoperta di nuove forme di vita e di civiltà musicali, fino ad arrivare là, dove nessun uomo è mai giunto prima.
Diario del capitano: data astrale 17408 (Maggio 2015) [cit. Star Trek]
Liuteria_Pieve_2
Anche quest’anno, come ogni anno e, tanto per citare un’altra delle mie Tv Series preferite, come in un episodio di The Walking Dead, migliaia di ‘zombi-chitarristi’ vagano per la Fortezza Firmafede alla ricerca della loro preda… la chitarra ‘perfetta’. Anche io, ormai ‘zombificato’ passo da uno stand all’altro per provare strumenti e salutare vecchi e nuovi amici. In questo mio peregrinare una delle esposizioni che mi ha catturato è stata quella della Scuola di Artigianato Artistico del Centopievese (SAA). Dal 1982, a Pieve di Cento (BO), presso la SAA, all’interno della trecentesca Porta Ferrara, si tengono i corsi di liuteria suddivisi in tre diverse specializzazioni: chitarre (classiche e acustiche) e mandolini, chitarre elettriche, strumenti ad arco.

La scuola di liuteria e il Museo della Musica del Teatro Zeppilli, testimoniano la tradizione musicale e artigiana di Pieve di Cento, infatti, botteghe di liutai sono documentate fin dal ‘700. Il Centopievese può vantare importanti liutai, tra cui: Carletti, Gotti, Mozzani, Gamberini, Colombarini, Primo Montanari, Maccaferri (e scusate se è poco!).
A Sarzana, esposte nello stand della SAA, erano presenti circa 15 chitarre, realizzate dagli allievi del Maestro Stefano Frassinetti. Gli strumenti sono tutti di altissimo livello, sia per il suono che per la cura dei particolari. Non bisogna trascurare il fatto che molti degli iscritti ai corsi fanno i liutai solo a livello amatoriale, magari solo per il desiderio di costruire per se il proprio strumento ma, come spesso accade, a qualcuno, la cosa è sfuggita di mano e ne ha realizzati otto o nove!

Liuteria_Pieve_1Nello stand a fianco c’era l’esposizione di Sangirardi e Cavicchi, allievi, anche loro, della SAA e specializzati nella realizzazione di chitarre Fanned Fret (multiscala) o come dicon tutti: “coi tasti storti”.
Ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchere con il M° Frassinetti sui corsi che tiene presso la scuola di Pieve di Cento.

Quanto tempo occorre per la costruzione di una chitarra acustica?
[la risposta è stata una bella risata!] Ovviamente – mi ha spiegato – la tempistica è legata alla manualità del costruttore e naturalmente al tempo che si dedica alla lavorazione. Generalmente, un allievo, che frequenta da Settembre a Giugno, riesce a costruire almeno una chitarra… o almeno un plettro!

Come ti è sembrato il festival di Sarzana?
Pieno di chitarre! [ah ah ah!]

Saluto e ringrazio della disponibilità e cortesia il M° Frassinetti, il presidente Gianni Cavicchi ed i bravissimi allievi della scuola di liuteria.
Non vedo l’ora di fare un salto a Pieve di Cento e provare qualche nuova chitarra d’autore!

Scuola di Artigianato artistico del Centopievese
e-mail: info@scuolaliuteriacentopievese.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui