Chiara Civello – Canzoni

0
136

Civello_webTanto tempo fa, quando ascoltavo ancora la musica senza dover dire perché mi piaceva o giustificarne la validità ‘artistica’, tanto tempo fa quando ero ancora un bambino, c’era una canzone che mi piaceva tanto e che era fuori dai gusti correnti da almeno due decenni; ciò nonostante è legata ai miei ricordi estivi di allora ed era “Il mondo” cantata da Jimmy Fontana. Dietro la produzione del brano c’erano i più bei nomi della RCA d’allora (Lilli Greco, Ennio Morricone…), questa era la musica che non aveva paura di definirsi ‘leggera’ e che ha avuto tanto successo nel mondo, prolungando il mito del ‘dono’ melodico italiano. Ogni tanto ci si riaccorge che questi brani erano capolavori e li si ripropone, spesso in veste jazzistica, quando le armonie o il ritmo si prestano. In mesi recenti, una bella selezione di queste canzoni (fra cui compare appunto “Il mondo”, felice scelta poco ‘istituzionale’) è stata registrata dalla bella e brava Chiara Civello, cui devo oggi i sorrisi del bambino che ero: “I mulini dei ricordi” (con Esperanza Spalding), “Io che amo solo te” (con Chico Buarque), “Arrivederci”, “Senza fine”, “Io che non vivo senza te” (con Gilberto Gil), assieme a titoli ben più recenti. Sono brani qui prodotti e arrangiati in maniera molto ricca (ottimo il lavoro di Nicola Conte ed Eumir Deodato) ma capaci di rivelare appieno la loro bellezza anche e soprattutto in una veste intima, spoglia: appunto con una chitarra. Io spero che tanti ascoltino questo album per la sua bellezza e scelta di brani da non dimenticare, e che poi si prendano la briga di suonarli solo su una chitarra, rigorosamente acustica – lo stesso strumento con cui si è presentata la stessa Civello nella sua partecipazione all’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana nel 2010.

Sergio Staffieri

PUBBLICATO

 

 

 


Chitarra Acustica, 01/2015, p. 22

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui