John Monteleone Masterclass 2015 AGV – Cremona

0
344

JohnMonteleone_1LA CHITARRA ACUSTICA ARCHTOP

John Monteleone, uno dei migliori liutai al mondo di chitarre archtop e mandolini, sarà a Cremona Mondomusica per una masterclass-seminario di due giorni. Monteleone, che celebra quest’anno i 40 anni di attività, porterà tutti in un viaggio attraverso la sua carriera, con la presentazione di numerose foto dei suoi workshops, passati e presenti, e la discussione sulle sue teorie concettuali e filosofia per la costruzione dei suoi strumenti.

Poichè si parla della passata età d’oro delle chitarre archtop, gli argomenti comprenderanno: da dove vengono? come sono arrivate fino a ​​qui ? cosa è cambiato nel corso degli anni nella liuteria delle chitarre archtop? e quale il futuro di questa tipologia di chitarra?

L’arte del Liutaio

Produrre strumenti di grande espressione nel tono è uno degli obiettivi principali di Monteleone nel suo lavoro. Come progettare, disegnare e costruire una chitarra acustica archtop, le sue fondamente e principi di design sono tutte considerazioni importanti per l’eccellenza nel tono. Selezione, valutazione, e rifiuto dei legnami per qualsiasi particolare progetto sono elementi chiave del processo di lavoro che verrà discusso.

Gli strumenti dal design unico di Monteleone sono l’essenza della sua espressione artistica, capaci di riflettere un sottile e coraggioso sposalizio fra forma e funzione.Saranno presentati durante il seminario esempi di influenze nel design e come queste sono state di ispirazione nella costruzione dei suoi originali e bellissimi strumenti.

Per sviluppare una comprensione completa nella costruzione di strumenti musicali a corda con tasti, è ideale un’esperienza pratica manuale nella restaurazione e riparazione. Potrebbe non essere sempre possibile per il liutaio apprendista avere accesso agli strumenti vintage da collezione, ma la pratica è la strada per migliorare l’esperienza del liutaio .

Tra i vari argomenti importanti per la discussione, Monteleone parlerà dei numerosi interessanti progetti di restauro che provengono dalla sua esperienza lavorativa:

Il salvataggio e il restauro nel 1978 della # 1002, la seconda chitarra costruita da John D’Angelico nel 1932, ora esposta nella collezione del Metropolitan Museum of Art.

Il restauro nel 2010 per il Metropolitan Museum of Art in New York della #101, il primo mandolino costruito da James D’Acquisto ed esposto nella mostra 2011 GUITAR HEROES.

Le riparazioni nel tonal re-voicing nel 1983 sul #75690, mandolino Gibson F-5 Lloyd Loar del 1924.

Il restauro nel 1982 della Selmer #813, appartenuta a Django Reinhardt e donata a Les Paul.

La riparazione del manico rotto sulla D’Angelico New Yorker #2049 del 1958 e riparazioni del tone bar su altra chitarra, entrambe appartenute a George Benson.

Scarica il modulo di iscrizione