È online “Chitarra Acustica” n. 03/2016

0
26

È online il numero 03/2016 di Chitarra Acustica, di cui potete leggere l’editoriale di presentazione e che potete sfogliare, scaricare o richiedere nella sua versione cartacea su chitarra-acustica.net o nei migliori negozi di strumenti musicali.

Cantantesse con la chitarra
CA_03.2016

Dobbiamo dirci la verità: siamo un po’ stanchi di ascoltare sempre chitarristi maschi, di parlare sempre tra maschi in modo ossessivo di legni masselli esotici, di scale harp style, di manici a «v», di shape di chitarre, di cocobolo e di quant’altre bizzarrie e frenesie. Speriamo che questo non venga vissuto come un’ipocrita piaggeria, magari lo è anche un po’, inevitabilmente, ma abbiamo voluto approfittare della Festa delle donne che cade l’8 marzo per dedicare questo numero appunto alle donne.
In questo caso ci siamo rivolti alle donne italiane, abbandonando per una volta anche l’eccessiva esterofilia, e ci siamo imbattuti immancabilmente in cantautrici, anzi in cantantesse piuttosto che in chitarriste soliste, perché le donne non amano per lo più mostrare i muscoli per far vedere quanto sono brave, ma preferiscono vivere con la chitarra (preferibilmente acustica) per raccontare storie.

E allora ci siamo lasciati piacevolmente travolgere, e anche un po’ infatuare, dalla loro debordante voglia di comunicare, dalla loro sensibilità, dalla loro creatività, dalla loro determinazione, concretezza, ampiezza di vedute e senso materno.
Abbiamo incontrato Grazia Di Michele, probabilmente la capostipite delle cantautrici italiane contemporanee, l’unica donna della scuderia del Folkstudio di Roma, tra i vari De Gregori, Venditti, Rosso, Gaetano e tanti altri. E poi Carmen Consoli, emblema della rinascita musicale di Catania negli anni ’90, appassionata di chitarre quanto noi, e che ha avuto il grande merito di celebrare la continuità con la grande tradizione delle cantantesse come Rosa Balistreri. Dagli anni 2000 abbiamo prelevato Giua, figlia chitarristica di Armando Corsi, con tutta la sua raffinatezza latina e non solo. E infine le ultime leve: Camilla Conti, creatura dei corsi di formazione dell’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, dove si è affermata come cantautrice-chitarrista al contest New Sounds of Acoustic Music del 2014; e Greta Merli, perfetta rappresentazione delle giovani generazioni in perenne movimento, che abbiamo appena conosciuto grazie all’amico Massimo Varini.
A proposito di donne e chitarra, apprendiamo che l’Acoustic Guitar Village ‘Street Music Edition’ di Sarzana, che si terrà dal 27 al 29 maggio, manterrà la tradizione del precedente Acoustic Guitar Meeting di proporre una rassegna di chitarriste e cantautrici al femminile, intitolata Women & Guitars. L’appuntamento, da non perdere per dare continuità a questo nostro omaggio alle donne, è per la giornata di sabato 28 maggio.

Desidero personalmente concludere, purtroppo, con il ricordo di un’altra donna importante della musica italiana, che ci ha lasciati il 27 febbraio scorso: Maria Laura Giulietti, anche lei a suo modo una pioniera al femminile nel suo campo, caporedattore di Ciao 2001 e poi direttore del primo mensile dedicato alla musica italiana, Blu, conduttrice di programmi radiofonici come Popoff e Stereonotte, produttrice discografica in particolare per Teresa De Sio. A lei devo il mio ingresso a Ciao 2001 nel 1974 e la possibilità di far nascere su quella rivista la rubrica “Chitarra”. Anche a lei, in parte, dobbiamo quindi la possibilità di portare avanti il nostro lavoro di oggi sulla chitarra acustica.
Grazie Maria Laura. Viva le donne.

Andrea Carpi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui