È online “Chitarra Acustica” n. 11/2015

0
2

È online il numero 11/2015 di Chitarra Acustica, di cui potete leggere l’editoriale di presentazione e che potete sfogliare, scaricare o richiedere nella sua versione cartacea su chitarra-acustica.net o nei migliori negozi di strumenti musicali.

I canti con la chitarra e la chitarra sola

CA_11.2015In questo numero ci sono diversi cantautori con la chitarra. C’è il nuovo disco Versions of the Truth di Marcus Eaton, un musicista che si ispira in modo particolare a Dave Matthews e Tim Reynolds, e che David Crosby ha scoperto per farlo partecipare al suo recente album Croz. C’è soprattutto Francesco De Gregori, con un disco che ci è piaciuto molto, un lavoro coraggioso e umile di traduzioni di Bob Dylan, il quale a sua volta non è l’ultimo arrivato! Per certi versi ci sono anche Stefano Nosei e Andrea Maddalone, che con il loro Lovin’ James rendono un omaggio trasversale ma sostanziale alla musica di James Taylor, un omaggio qui ‘recensito’ in modo gustoso da Paolo Fresu e Rocco Tanica. E c’è anche Sergio Arturo Calonego, di cui recensiamo il nuovo Dadigadì, il quale in questa fase si sta dedicando principalmente alla chitarra fingerstyle, anche se proviene dalla canzone d’autore e nel 2014 ha ricevuto una Targa SIAE dalle mani di Mogol.
Quando si parla di cantautori, seppure con la chitarra, si alimenta talvolta nella nostra comunità una discussione intorno al quesito se un sito come Fingerpicking.net, e una rivista come Chitarra Acustica, possano trattare anche di cantanti chitarristi o non debbano piuttosto concentrarsi sul virtuosismo dei chitarristi solisti. Noi siamo certi che non vogliamo occuparci di sola chitarra sola, che detto così fa anche un po’ tristezza. Non vogliamo commettere lo stesso errore di molta accademia della chitarra classica, che per essere accolta a pieno diritto nel mondo istituzionale dei Conservatori, ha voluto in passato distinguersi decisamente dalla chitarra cosiddetta popolare, dalla chitarra d’accompagnamento intesa in senso sminuente.
Michael Hedges, che forse è il simbolo più rappresentativo della moderna chitarra acustica solista e delle sue tecniche più innovative, ha coltivato in prima persona l’amore per la canzone e ha tratto molta ispirazione da musicisti come Crosby, Stills, Nash and Young. Le accordature aperte e tipo DADGAD, che tanta parte hanno avuto in tutta la chitarra new age e nel folk baroque, provengono dagli strumenti tradizionali dei Monti Appalachi e dai cantanti blues. Paco de Lucía non sarebbe diventato quello che è diventato, se prima non fosse stato uno dei migliori accompagnatori del canto flamenco. Più in generale, in tutte le tradizioni popolari del mondo, le espressioni solistiche della chitarra tendono a svilupparsi a partire dalla pratica di accompagnare i canti del folklore. Che sono la linfa vitale.
Naturalmente, non tutti i cantautori con la chitarra sono anche grandi chitarristi, come possono essere per esempio Pino Daniele, James Taylor, Stephen Stills. Ma è proprio la forma canzone in quanto tale a essere un punto di riferimento imprescindibile per la cultura musicale.

Andrea Carpi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui