lunedì, 26 Settembre , 2022

È online Chitarra Acustica n. 7/2013

È online il numero 7/2013 di Chitarra Acustica, di cui proponiamo l’editoriale di presentazione e che potete sfogliare, scaricare o richiedere nella sua versione cartacea su chitarra-acustica.net o nei migliori negozi di strumenti musicali.

«La chitarra acustica e la musica»

Anche se non ce ne siamo sempre resi conto chiaramente, l’estate poi comunque è arrivata. E la stagione dei festival dal canto suo è partita senza intoppi.

 “Chitarra Acustica”, n. 7, maggio 2013
“Chitarra Acustica”, n. 7, luglio 2013

In questo numero diamo naturalmente ampio spazio all’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, che quest’anno è stato in parte adombrato da un clima poco primaverile, dalla forzata rinuncia di Kelly Joe Phelps e – sopra ogni cosa – dalla tragica scomparsa di Bob Brozman. Tuttavia il festival ha dimostrato una forza reattiva eccezionale, segno di una conquistata solidità, che gli ha permesso di portare ancora una volta a compimento un’edizione di grandissima qualità. Le abbiamo dedicato un racconto complessivo dei concerti e degli artisti che hanno partecipato e, in particolare, un’intervista di copertina al «miglior chitarrista celtico del mondo» Tony McManus, che quest’anno si è impegnato anche come insegnante dei corsi di formazione di chitarra e ha portato con sé una nuova fatica discografica dedicata alla musica classica. Il dialogo tra la chitarra fingerstyle e la chitarra classica è del resto una cosa in cui noi stessi crediamo molto. Per quanto riguarda poi l’aspetto dell’esposizione degli strumenti, a parte il consueto aggiornamento della rubrica “GAS Addiction”, abbiamo affidato a Giorgio Gregori, che ha seguito per anni i corsi di formazione di liuteria, una riflessione sullo stato dell’arte liutaria oggi, tra perdurante lavorazione a mano e adozione di ausili computerizzati. Ci riserviamo inoltre di pubblicare prossimamente una bella intervista a Richard Hoover e Roy McAlister realizzata per l’occasione, che mette in luce la vicinanza umana e artistica di questi due grandi liutai.
Nella prima metà di giugno siamo invece usciti dal nostro guscio e abbiamo partecipato a due manifestazioni dedicate non specificamente alla chitarra acustica, ma alla musica in generale. Nell’ambito di Imola in Musica, fingerpicking.net è stato incaricato di gestire una delle piazze della manifestazione dal pomeriggio a sera inoltrata: l’esperimento è riuscito e potrebbe essere ripetuto. Il confronto con un pubblico eterogeneo rappresenta sicuramente una verifica importante per la nostra musica; e d’altra parte l’opportunità di farla conoscere a un pubblico non specialistico è spesso foriera di sorprese, poiché le reazioni si rivelano più positive di quanto ci si potrebbe aspettare. Dopo una serie di indecisioni e discussioni, il Music Italy Show di Bologna ha avuto finalmente luogo e noi siamo stati presenti anche con delle masterclass. La fiera è stata probabilmente organizzata un po’ di fretta, probabilmente sono state fatte delle scelte che andrebbero riviste, e questo giustifica alcune critiche da parte degli addetti ai lavori. Ma noi crediamo che un salone italiano della musica ci debba essere. E il fatto che sia stato nuovamente preso in carico da un Ente Fiera, che vorrà orientarlo verso un rapporto con il grande pubblico, crediamo che sia una scelta necessaria e giusta.

Andrea Carpi

Articolo precedenteMultieffeto a pedale per chitarra acustica ZOOM A3
Articolo successivoRainbow

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Stay Connected

21,988FansMi piace
3,501FollowerSegui
20,100IscrittiIscriviti

Ultimi Articoli