François Sciortino – Life Is Good

0
198

www.francois-sciortino.com
Sciortino_Life-Is-Good-coverQui si parla di persone importanti! Questo signore è docente al Conservatorio di musica, teatro e danza ‘Gaston Litaize’ di Montereau-Fault-Yonne in Francia e vanta un curriculum invidiabile! Ma la sua grande peculiarità è che va in giro per il mondo a divertirsi e divertire con la sua musica frizzante e ‘francese’, e la sua naturale simpatia. François Sciortino, nato in Francia da una famiglia di origine italiana, ha iniziato a suonare la chitarra all’età di sedici anni e si è appassionato di folk, blues e country. Anche se gli inizi sono più da ‘elettrico’, la chitarra acustica diventa abbastanza rapidamente il suo strumento principale. È stata la scoperta di un album di Marcel Dadi a funzionargli da grilletto…
Attraverso le proprie composizioni, François cerca di affermare uno stile particolare di ‘fingerpicking transalpino’, in cui la melodia è il motivo portante con varie influenze: ragtime, canzone francese, il tutto condito con un tocco di classica e jazz. Un mosaico musicale senza confini, con una dose di umorismo che è la sua caratteristica saliente. Quindi risulta chiaro che ‘La vita è bella’, con le canzoni di questo disco, ‘fanno gruppo’ per dimostrare il suo modus vivendi. “French Kiss from Paris” è un fingerpicking forse un po’ troppo… battuto, ma tipico del chitarrismo francese (quante volte lo abbiamo ascoltato ad Issoudun?) che ci trascina verso un mood giocherellone e spensierato, fatto sempre più raro. “Lily” è un momento più meditativo e “Train to Tomboctou” sembra ricordare il ritmo ferroviario giocoso con un panorama da sogno. “Road Signs” è un fingerstyle molto, molto veloce, ma intenso e variato.
La peculiarità del nostro grande quasi italiano è la comunicativa, fresca e un po’ clownesca nei suoi concerti, nei quali mescola ironia e battute in italiano con quella erre arrotata che suscita già di per sé molta allegria. È proprio chiaro che per il nostro François Sciortino Life Is Good, e lo diciamo con un pizzico di invidia…

Alberto Grollo

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui