“L’uso degli effetti per la chitarra acustica” – Finaz

0
289

Alla ricerca del proprio suono: guida pratica all’utilizzo estremo dello strumento.

Con un’esperienza ventennale maturata nel mondo della chitarra acustica, Alessandro Finazzo, in arte Finaz, è senza dubbio la persona giusta per scrivere questo manuale, che contiene consigli e tecniche dedicati alla strumentazione e alle possibilità sonore offerte dalla chitarra acustica, frutto dell’esperienza dell’autore e del suo continuo confronto con amici e colleghi.

“L’uso che si può fare della chitarra acustica, con la giusta strumentazione e conoscenza, può veramente sorprendere” – spiega Finaz, che nel corso della sua carriera e dello studio continuo di questo strumento ha sempre cercato di ampliare le possibilità sonore dello stesso.
Partendo dalla conoscenza di base della acustica, l’autore ha inserito nel libro tecniche e consigli dedicati al mondo degli effetti e della strumentazione necessaria per ottenere il suono desiderato. Finaz sottolinea inoltre come effettare una chitarra acustica sia molto diverso dal suonare direttamente una chitarra elettrica: “la chitarra acustica reagisce alle sollecitazioni effettistiche in modo completamente diverso. Il sound, la dinamica e l’atmosfera cambiano totalmente”.

Il libro contiene un DVD con esempi di brani eseguiti da Finaz con la Bandabardò nel tour live 2014 e dei brani del suo progetto GUITAR SOLO, per capire ancora meglio come il chitarrista utilizzi gli effetti e spingere il lettore a sperimentare e trovare il proprio suono personale, il marchio di fabbrica che contraddistingue ogni artista.

Finaz_uso-effetti

 Clicca qui per accedere allo shop

Sull’autore:
finazAlessandro “Finaz” Finazzo” inizia a suonare a 10 anni quando si innamora della musica dei Beatles. Dopo i primi anni di formazione classica, inizia a studiare jazz e a suonare musica di tutti i generi partecipando a rassegne e concorsi musicali sia da solo che con bands varie. A sedici anni incide il primo 45 giri nel mitico studio Gas di Firenze. Intensifica la attività dal vivo e inizia ad insegnare alla scuola comunale della sua città (Volterra).

Nel 1991 incide il primo disco con una major (BMG-ariola) con un gruppo fiorentino e nel 1992 inizia il primo tour professionale con musicisti di caratura nazionale. Nel 1993 lascia la chitarra elettrica per la chitarra acustica e insieme al cantante Erriquez fonda la Bandabardò di cui è anche co-autore e co-produttore.

Nel 2012 viene pubblicato il suo primo lavoro solista GUITAR SOLO, interamente realiz­zato con la sola chitarra acustica, con il quale suona nei migliori e prestigiosi festival italiani (tra cui Pistoia Blues, Montecchio Unplugged, Acoustic International Meeting di Sarzana).
Oltre che con Bandabardò, Finaz ha collaborato in studio e live anche con molti altri ar­tisti come Carmen Consoli, Daniele Silvestri, Max Gazzé, Paola Turci, Dolcenera, Goran Bregovic, Piero Pelù, Modena City Ramblers, David Sylvian, Michael Manring, Alex Britti, C.S.I., Caparezza, Moni Ovadia, Franco Battiato, Daniele Sepe, Orchestra di Piazza Vit­torio, Roy Paci, Stefano Bollani, Tonino Carotone, Patty Pravo, Stefano “Cisco” Bellotti, Fausto Mesolella, Casa del vento, Giobbe Covatta, Dario Fo, Franz di Cioccio, Roberto Fabbriciani, Tony Esposito, Folkabbestia, Peppe Voltarelli, Marco Calliari, Bob Ezrin ecc…

Nel 2010 Finaz vince il Trofeo In-Sound come miglior chitarrista acustico italiano. Sempre nel 2010 vince il premio Tenco con il cd “Ultima notte a Malastrana” di Peppe Voltarelli, di cui è produttore. Nel 2011 vince il premio internazionale “ombra della sera” nella sezione musicisti.
All’attivo ha anche la firma di alcuni brani su varie colonne sonore per il cinema e per il teatro.

Finaz è attualmente endorser delle chitarre Martin, chitarre classiche Cordoba, ampli Markacoustic, plettri Essetipicks, effetti Strymon e Egosonoro, pick up Heartsound. Nel 2014 esce in produzione il distorsore per acustica FAD da lui disegnato per Egosonoro e la chitarra Lilith by Liuteria acustica modello Finaz.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui