Silvia Zaniboni: la chitarra che Bobby Solo avrebbe sempre voluto

0
65

Durante il nostro incontro e durante il concerto, Bobby Solo ci ha tenuto a rimarcare di essersi stupito per l’invito a Madame Guitar, perché non si considera un chitarrista, ma soltanto un cantante che si accompagna con la chitarra, e che l’invito era probabilmente rivolto più che altro alla sua chitarrista Silvia Zaniboni. Così, apprezzando la modestia e la generosità di Bobby, abbiamo approfittato della presenza di Silvia per fare la sua conoscenza e porle alcune domande.

Con Bobby e te, in un certo senso, si contrappongono due generazioni molto diverse per quanto riguarda l’approccio alla musica, perché mentre Bobby sottolinea di non aver mai studiato musica, penso che tu abbia seguìto un percorso di studi musicali. Qual è stata la tua formazione e come sei riuscita, malgrado un’educazione musicale che avrebbe potuto irrigidirti, a maturare dei gusti musicali così particolari per una persona della tua età?
Beh, sì, io ho avuto la fortuna di incontrare un maestro che insegna alla Scuola di Musica Moderna AMF di Ferrara, Roberto Formignani, che mi ha trasmesso la passione per la musica in generale e in particolare per il blues, per il country. Lui è stato da sempre un autodidatta, non ha mai aperto un libro di musica, quindi ha un approccio che non è come al conservatorio, non è troppo scolastico. Io ero appassionata di musica fin da piccola, ascoltavo i vinili che c’erano in casa, e poi ho deciso che volevo suonare la chitarra. Così sono andata a vedere il saggio di fine anno di questa scuola e ho visto che c’erano dei ragazzi, un po’ più grandi di me in realtà, che già suonavano dei pezzi su un palco grande: questa cosa mi ha affascinato e a settembre del 2005, all’età di dodici anni, mi sono iscritta a lezione con Formignani. All’inizio per la verità non voleva prendermi, perché diceva che ero troppo piccola, poi la mia passione era talmente tanta che son riuscita, nonostante tutto, a fare quello che desideravo.

Ho letto che hai studiato anche con Luca Colombo.
Sì, ho fatto il triennio di Chitarra jazz, indirizzo Popular music, al Conservatorio ‘Arrigo Boito’ di Parma con Luca Colombo. Sostanzialmente mi sono formata prima alla Scuola di Musica Moderna di Ferrara, poi ho fatto anche quattro anni di chitarra classica al conservatorio ‘Girolamo Frescobaldi’ di Ferrara, ma non era il mio percorso, non lo sentivo tanto. Però, comunque, mi ha fatto crescere pure quell’esperienza, anche se non è durata tanto. Ogni piccolo percorso ha inciso sulla mia formazione: sempre all’interno della scuola di Ferrara ho studiato anche con Roberto Poltronieri, che ha suonato tra l’altro con l’Equipe 84. Infine negli ultimi tre anni ho studiato con Colombo. E poi, soprattutto, con Bobby Solo ho imparato un sacco di cose, è stata una scuola anche quella! Inoltre, da sempre, prediligo proprio l’ascolto della musica, mi sono ‘tirata giù’ i pezzi e ho studiato lo stile dei chitarristi che mi piacciono.

Ho visto che hai fatto anche una tesina sui Pink Floyd…
[ride] Ah, sì, quella era una mia tesi delle scuole superiori, nella quale parlavo delle affinità che avevo trovato tra i testi dei Pink Floyd e certi testi latini che avevo studiato a scuola, in particolare di Seneca; così ho unito la mia passione per la musica ai miei studi scolastici!

E la passione per Renato Zero?
[ride] Mah, non lo so, avevo visto una pubblicità di uno spettacolo che doveva fare nel ’99 e, non so cosa mi avesse colpito, però avevo visto l’immagine di lui che cantava e, senza sapere chi fosse, dissi che volevo vedere il concerto. Così ci sono andata e l’ho registrato sul VHS. Da allora, non so perché, Renato Zero mi è sempre presente. Ancora piccola, tra l’altro, ascoltavo i suoi vinili e un live che si chiama Icaro, dove alla chitarra c’è Massimo Fumanti…

Vedi come tutto torna!
Sì, ed è stata una delle scintille che mi ha fatto dire: «Dai, anch’io voglio diventare così, voglio suonare la chitarra!»

 

Andrea Carpi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui