martedì, 29 Novembre , 2022

Elisabeth Cutler “Silence Is Rising”

«C’è uno spazio silenzioso nell’occhio dell’uragano, la pace nel caos. Se ascolti, sentirai, il silenzio sta sorgendo». Con queste parole di raccoglimento interiore, in cui coltivare l’ascolto del silenzio come anelito a una rinascita, la cantautrice americana Elisabeth Cutler, da anni residente in Italia, invita il proprio pubblico all’ascolto del suo settimo lavoro discografico, Silence Is Rising.

Il suo background è l’ascolto e la frequentazione del folk, del jazz e del rock d’autore, in testa Joni Mitchell e David Crosby. Una lunga permanenza a Nashville le ha dato l’opportunità di collaborare con colleghi musicisti famosi e di lavorare come cantautrice freelance. La chitarra che si trasforma in uno strumento di esplorazione sonora, l’approccio a ritmi complessi, le progressioni armoniche sofisticate grazie ad ‘accordi senza nome’, sono gli elementi che contribuiscono a quel mondo espressivo che la stessa Elisabeth definisce «My World Music».

Silence is Rising raccoglie l’eredità di tutto ciò, con il suo suono caldo, dettagliato, con sapori jazz, impreziosito da un uso sognante dell’elettronica mista sapientemente a strumenti percussivi etnici e a corde come il Chapman Stick, la Banjola (una sorta di banjo-mandola), il fusion tar (una sorta di sitar con un corpo di chitarra). La voce pacata e profonda – a tratti trasognata – della Cutler, ben sottolinea i testi d’alto spessore esistenziale.

Bella e ricercata la produzione ad opera del chitarrista-polistrumentista Filippo De Laura, sostenuta da un team di ottimi musicisti che fanno capo al Delta-Top Studio di Roma.

Gabriele Longo

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Stay Connected

21,988FansMi piace
3,582FollowerSegui
20,300IscrittiIscriviti

Ultimi Articoli