Finaz miglior chitarrista dell’anno al MEI

0
4

finaz-allagv-di-cremonaVenerdì 23 settembre, in Piazza del Popolo a Faenza, il MEI – Meeting degli Indipendenti ha conferito a Finaz il premio come miglior chitarrista dell’anno, durante il concerto di apertura della rassegna. Un importante riconoscimento dato «per il senso di ricerca nell’uso della chitarra, senza confini di genere e con spirito innovativo».

Alessandro ‘Finaz’ Finazzo ha confermato le sue eccellenti doti chitarristiche e compositive con il disco guitaRevolution, prodotto dalla Mojito e pubblicato e distribuito in tutto il mondo dalla Materiali Sonori. Con questo secondo disco solista e con il rinnovato successo nell’attività con Bandabardò, uno degli ensemble più longevi e vincenti della scena indie italiana, il chitarrista toscano ha esplorato nuovi percorsi di evoluzione e di ‘rivoluzione’ dell’uso della chitarra acustica, con risultati inusuali e spesso spiazzanti attraverso l’uso creativo degli effetti e un maniacale studio del suono.

Finaz ha pubblicato recentemente per Fingerpicking.net anche il libro L’uso degli effetti per la chitarra acustica. Il premio del MEI è dovuto inoltre dall’intenso impegno dal vivo: gli oltre 1500 concerti tenuti da Bandabardò nella sua ventennale storia e l’importante guitaRevolution Tour tenuto da Finaz fra il 2015 e il 2016 con 60 concerti fra Canada, USA e Italia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui